Foto: I Colori del Cibo. Libreria Ambasciatori, Eataly, Bologna

Eccoci! Aglio Olio Pili Pili ieri sera a Libreria Ambasciatori, Bologna. Incontro con le Autrici. Grazie di cuore a Coop Alleanza 3.0 Morellini Editore Librerie.coop Ambasciatori Eataly Bologna per questa opportunità
Libro disponibile anche a: http://www.morellinieditore.it/…/aglio-olio-pili-pili-97888…

Foto a cura di Max Gorbatskyi che ha fotografato anche gli otto ritratti presente nel libro.

eatalyeventnov2016panel

eatalyeventnov2016odettechristine

eatalyeventnov2016christinemauro

invito_14-11-2016

Full Video: L’On. Kyenge con Aglio Olio Pili Pili per Book Launch

…per tutti che non hanno potuto partecipare. Questo weekend abbiamo avuto l’immenso piacere di ospitare L’On. Cécile Kyenge, Rappresentante Europeo, e Fr. Alessandro Caspoli, Francescano, a #Bologna per una stimolante conversazione sull’integrazione e cibo che ha spaziato anche sui temi di convivialità e rispetto reciproco, sostenibilità alimentare, e culture enogastronomiche, con esempi specifici dal territorio bolognese fino al respiro Europeo ed internazionale.

Mille Grazie a L’On. Cécile Kyenge Kashetu Fr. Alessandro Caspoli e il moderatore Andrea Chierici di Taste Bologna. Ringraziamo anche Morellini Editore e nostro sponsor Coop Alleanza 3.0 Mille grazie al Comune di Bologna Iperbole Rete Civica Luisa Guidone e al Centro Amilcar Cabral.

E’ PRONTO A TAVOLA! Compra nostro nuovo libro…

IL NUOVO LIBRO DI CUCINA E DI PERCORSI DELLA VITA E’ ARRIVATO! CLICCA QUI !

L’omonimo libro Aglio Olio Pili Pili, pubblicato da Morellini Editore, racconta storie di personaggi e menù che spaziano tra l’Emilia-Romagna e il mondo in un costante dialogo e interazione tra diverse culture, ed include una trentina di ricette ispirate da queste storie. La prefazione del libro è scritta dall’On. Cécile Kashetu Kyenge che indica come “La morale della favola è dunque che non si può cucinare se non si mescola e, quando si cucina, non si mescolano solo ingredienti alimentari, ma tradizioni, gusti, saperi e culture… Abbiamo molto bisogno di iniziative come questa, in cui i rapporti tra persone di origine diversa non sono vissuti con paura e conflitto, ma con leggerezza, generosità e familiarità.”
Il libro è reso possibile tramite un contributo di Coop Alleanza 3.0, da sempre sensibile alle tematiche dell’integrazione e alla cultura della differenza. 

Assicurati una copia cliccando QUI !

Aglio Olio Pili Pili

(foto: I.M. Photo Studio)

13575917_241998929519007_3001408897851596436_o

 

Cosa abbiamo imparato sui ‘Pulses’ e altre riflessioni #iyp2016

LOGO_IYP_en_print-horizontalPulses Odette

Sono piccoli, tondeggianti, disponibili in una varietà di colori, sfumature e consistenze, e sono parte dei doni della terra da più di 10.000 anni. Essi provengono da vari paesi tra cui India, Pakistan, Canada, Myanmar, Australia e Stati Uniti. Non parliamo di gemme preziose, ma dei pulses. I pulses sono un sottogruppo di legumi coltivati per essere venduti secchi. Perché stiamo parlando di pulses? Ebbene, le Nazioni Unite (ONU) ha dichiarato il 2016 come l’Anno Internazionale di pulses #iyp2016, e la FAO, l’Organizzazione per l’Alimentazione e l’Agricoltura delle Nazioni Unite, sta portando avanti un dialogo internazionale sull’argomento.

Potete trovare di più sui pulses, tra cui delle ricette, nel nostro prossimo libro Aglio Olio Pili Pili. Cibi e culture tra origini e futuro si incontrano a Bologna, ma per ragioni di brevità, ecco tre ragioni perché tutti noi dovremmo mangiarne di più:

  • SALUTE E BELLEZZA. Con una media di 15 gr di proteine per tazza, i pulses sono una parte importante di una sana dieta ricca di proteine a prezzi accessibili. Ma non solo proteine. I pulses sono anche ricchi di fibre, ed una buona fonte di ferro, zinco, acido folico, tiamina, niacina, potassio e magnesio. Non solo il prezzo basso è basso, ma anche il loro contenuto di grassi, e consumandone solo 1/2 tazza al giorno, si può ridurre i livelli di colesterolo LDL, che può a sua volta ridurre il rischio di infarto e ictus.
  • AMORE E RISPETTO PER IL PIANETA ED I BAMBINI. Questo è forse uno dei più convincenti argomenti per mangiare più pulses e legumi in generale. La transizione verso il consumo di più pulses rispetto alle carni bovine ed altri prodotti di origine animale, in particolare in paesi tradizionalmente ricchi ed industrializzati e in paesi in transizione in cui tale consumo si concentra pesantemente e in modo sproporzionato, può contribuire a limitare l’impatto del cambiamento climatico globale. Secondo la FAO “le specie di pulses hanno una vasta diversità genetica da cui si possono selezionare e / o coltivare varietà con specifici fattori-una qualità  particolarmente importante per poterli adattare ai cambiamenti climatici, dato che diverse varietà resistenti ai cambiamenti climatici possono essere sviluppate grazie a questa grande diversità.”

Ed infine…

  • INNOVAZIONE IN CUCINA, E CONDIVISIONE DI CIBI DELIZIOSI. Esplorate il resto di questo blog per avere delle ricette con pulses, per vedere un laboratorio per bambini sui pulses che Aglio Olio Pili Pili ha tenuto il mese scorso a Bologna, e vedere come i pulses fanno parte del nostro percorso culinario personale ! Se abbiamo stuzzicato il vostro appetito … dateci un ‘Like’ su Facebook e seguiteci su Twitter.

-Odette

IMG_2970

Children’s workshop on ‘Pulses’ at the 2016 Festa Multietnica, Cirenaica, Bologna


English version:
They’re tiny, roundish, come in a variety of colors, hues and textures, and have been part of the earth’s bounty for more than 10,000 years. They hail from India, Pakistan, Canada, Myanmar, Australia and the United States, among other places. I’m not talking about precious gems, but rather, pulses. Pulses are a subgroup of legumes harvested for dry grain. Why are we talking about pulses? Well, the United Nations (UN) has declared 2016 the International Year of Pulses #iyp2016 , and FAO, the Food and Agriculture Organization of the UN leading the conversation.

More on pulses, including recipes, in our upcoming book Aglio Olio Pili Pili. 

Cibi e culture tra origini e futuro si incontrano a Bologna

With an average of 15 gr of protein per cup pulses are an important part of an affordable protein rich healthy diet. But not only protein. Pulses are high in fibre, and a good source of iron, zinc, folate, thiamin, niacin, potassium and magnesium. Not only is the price tag low, but so is the fat content, and consuming just 1/2 cup per day, can reduce LDL cholesterol levels which can in turn reduce risk of heart attack and stroke., but for the sake of brevity, here are three reasons why we should all be eating more of them:

Cibi e culture tra origini e futuro si incontrano a Bologna

With an average of 15 gr of protein per cup pulses are an important part of an affordable protein rich healthy diet. But not only protein. Pulses are high in fibre, and a good source of iron, zinc, folate, thiamin, niacin, potassium and magnesium. Not only is the price tag low, but so is the fat content, and consuming just 1/2 cup per day, can reduce LDL cholesterol levels which can in turn reduce risk of heart attack and stroke., but for the sake of brevity, here are three reasons why we should all be eating more of them:

  • WE DESIRE HEALTH AND BEAUTY. With an average of 15 gr of protein per cup pulses are an important part of an affordable protein rich healthy diet. But not only protein. Pulses are high in fibre, and a good source of iron, zinc, folate, thiamin, niacin, potassium and magnesium. Not only is the price tag low, but so is the fat content, and consuming just 1/2 cup per day, can reduce LDL cholesterol levels which can in turn reduce risk of heart attack and stroke.
  • WE LOVE AND RESPECT OUR PLANET AND ITS CHILDREN. And this is perhaps one of the most powerful arguments for eating more pulses. Transitioning towards consuming more pulses compared to beef and other livestock products, especially in traditionally wealthy industrialized and transition countries where such consumption is heavily and disproportionately concentrated, can help stem the tide of global climate change. According to FAO “pulse species have a broad genetic diversity from which improved varieties can be selected and/or bred—an attribute that is particularly important for adapting to climate change because more climate-resilient varieties can be developed out of this broad diversity.”

and last but not least…

  • INNOVATE IN THE KITCHEN AND SHARE DELICIOUS FOODS. Explore this blog for recipes on how to prepare pulses, a recap of a children’s workshop on pulses Aglio Olio Pili Pili held last month, and how pulses form part of our personal food landscape! If we’ve whetted your appetite…give us a ‘Like’ on Facebook and Follow us on Twitter.

-Odette

 

Dove cè zenzero, cioccolato, peperoncino, pulses, e noi…cè festa!

La giornata prometteva bene. Sole e temperatura prevista di 28 gradi. E il giorno è poi veramente diventato un bellissimo festival pieno di colori e sapori. “Indovina chi viene a pranzo” è il nome di questa 6^ Festa Multietnica della Cirenaica in via Bentivogli, organizzata dall’associazione Amici di Piazza Grande insieme all’associazione AMISS, con Stand dal Senegal, Peru, Eritrea, Palestina (e questi sono solo quelli dove noi abbiamo assaggiato piatti tipici). Anche Aglio Olio Pili Pili c’era domenica, vicino allo stand dell’organizzazione Auxilia Emilia Romagna e quello di una coppia italo-indiana.

Abbiamo incontrato amici vecchi e nuovi. Il nostro tema erano i biscotti, preparati con ingredienti provenienti da tutto il mondo: zenzero, cioccolato, peperoncino, tè verde, burro d’arachidi, accompagnati da una bevanda d’origine congolese: un infuso di zenzero fresco e altre spezie con un pizzico di scorza di arancia, Tangawisi.

For festa post

Sapevate che il 2016 è l’anno dei legumi? Le Nazioni Unite hanno dichiarato il 2016 l’Anno Internazionale dei Pulses. FAO, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, ha il compito di diffondere la conoscenza riguardo ai benefici dei Pulses, e noi abbiamo iniziato a fare la nostra parte. Noi abbiamo offerto un laboratorio per bambini in cui abbiamo spiegato a loro la provenienza dei diversi legumi e i piatti a cui loro danno vita. Fagioli rossi per il Chili, Lenticchie per il Daal, ceci per l’Homos… I bambini si sono divertiti a rispondere a delle domande sui Pulses e ad incollare i diversi legume sulla mappa del mondo che noi avevamo loro dato.

Grazie a tutti i volontari che hanno lavorato con noi e a tutti quelli che hanno comprato i nostri biscotti e il nostro Tangawisi rinfrescante!

Christine e Odette