Incontro dedicato alle erbe, Parco di Villa Spada, Bologna

Oggi sotto il sole di settembre nell’ambito di Volo Anch’io – Festa del Volontariato e dell’Associazionismo al Parco di Villa Spada, #AglioOlioPiliPili ha presentato il libro Aglio Olio Pili Pili: Cibi e culture tra origini e futuro si incontrano a Bologna e ha organizzato un #laboratorio gratuito dedicato ai #bambini. Che giornata meravigliosa !!IMG_2076

Full Video: L’On. Kyenge con Aglio Olio Pili Pili per Book Launch

…per tutti che non hanno potuto partecipare. Questo weekend abbiamo avuto l’immenso piacere di ospitare L’On. Cécile Kyenge, Rappresentante Europeo, e Fr. Alessandro Caspoli, Francescano, a #Bologna per una stimolante conversazione sull’integrazione e cibo che ha spaziato anche sui temi di convivialità e rispetto reciproco, sostenibilità alimentare, e culture enogastronomiche, con esempi specifici dal territorio bolognese fino al respiro Europeo ed internazionale.

Mille Grazie a L’On. Cécile Kyenge Kashetu Fr. Alessandro Caspoli e il moderatore Andrea Chierici di Taste Bologna. Ringraziamo anche Morellini Editore e nostro sponsor Coop Alleanza 3.0 Mille grazie al Comune di Bologna Iperbole Rete Civica Luisa Guidone e al Centro Amilcar Cabral.

E’ PRONTO A TAVOLA! Compra nostro nuovo libro…

IL NUOVO LIBRO DI CUCINA E DI PERCORSI DELLA VITA E’ ARRIVATO! CLICCA QUI !

L’omonimo libro Aglio Olio Pili Pili, pubblicato da Morellini Editore, racconta storie di personaggi e menù che spaziano tra l’Emilia-Romagna e il mondo in un costante dialogo e interazione tra diverse culture, ed include una trentina di ricette ispirate da queste storie. La prefazione del libro è scritta dall’On. Cécile Kashetu Kyenge che indica come “La morale della favola è dunque che non si può cucinare se non si mescola e, quando si cucina, non si mescolano solo ingredienti alimentari, ma tradizioni, gusti, saperi e culture… Abbiamo molto bisogno di iniziative come questa, in cui i rapporti tra persone di origine diversa non sono vissuti con paura e conflitto, ma con leggerezza, generosità e familiarità.”
Il libro è reso possibile tramite un contributo di Coop Alleanza 3.0, da sempre sensibile alle tematiche dell’integrazione e alla cultura della differenza. 

Assicurati una copia cliccando QUI !

Aglio Olio Pili Pili

(foto: I.M. Photo Studio)

13575917_241998929519007_3001408897851596436_o

 

Come si può dire “comfort food” ?

Come si può dire “comfort food” in italiano? Cibo del conforto? Cibo della felicita? Cibo coccola? Cibo dell’anima?

Per me si può definire come una ricetta che ci fa star bene, ci
coccola, ci scalda, ci ricorda un momento dell’infanzia.

Amo cucinare cose complesse, piatti esotoci e nuovi ma le ricette semplici, della mia infanzia americana/congolese, sono quelle che
scaldano il mio cuore. Come la “apple pie” calda con sopra una palla di gelato alla vaniglia….. mmm!

O la pasta corta con sopra il fromaggio fuso, l’hamburger cucinato in un “cook out” il 4 di Luglio, il pollo in una salsa di arachidi servito con “Pili Pili” del Congo, pasta e fagioli della mia nonna Italo-Americana, ciambelle e eclairs, etc, etc.

Tutti mi riportano a casa, sempre, mi fanno ricordare la mia famiglia e il mio paese.

Qui in Italia… vorrei scoprire il vostro “comfort food”, anche se so
che in Italia ci saranno centinaia di ricette che potrebbero esserlo o
diventarlo, perche tutti i piatti sono così golosi, buoni, di una
tradizione lunga e molto legata alla terra, fatti con rispetto per gli
ingredienti e sopprattutto, sempre con amore.

Qualche cookbook per scoprire di più le ricette della felicita:

Con autori come Jamie Oliver, Saveur, Hillary Davis and Joan Donogh.

cookbook jolivercookbook classicscookbook saveurcookbook french comfort